2023 anno orribile per Daniel Negreanu, persi 2,2 milioni di dollari. Troppi tornei giocati

Bilanci Negreanu 2023. Inizia un nuovo anno ed è tempo di bilanci e di tirare le somme della stagione appena conclusa, anche da parte dei grandi poker pro come Daniel Negreanu che conferma un 2023 davvero negativo con 2.2 milioni di dollari persi.

Bilanci Negreanu 2023: $2.2 milioni persi per Kid Poker

Il bilancio di fine anno di Daniel Negreanu è ormai un classico, anche se il 2023 è stato tremendo per il pro canadese che ha perso 2.2 milioni di dollari, anzi per la precisione ha perso $2.228.174 giocando 145 tornei in cui non è bastato andare a premio nel 27% dei casi.

“Devo dire che sono stato incredibilmente fortunato ad avere solo un anno perdente in cui ho perso circa un milione, un altro in cui sono andato in pari e poi anni vincenti ogni due”, ha detto Negreanu che ha anche pubblicato il rendimento dell’ultimo decennio dove, escluso il 2016 con $1.2 milioni persi, non aveva mai chiuso in passivo.

2013 $1,963,500
2014 $7,100,164
2015 $952,920
2016 -$1,246,693
2017 ($86,140)
2018 $1,412,053
2019 $831,891
2021 $584,023
2022 $1,625,545
2023 ($2,228,174)

Comparatore Poker 1

Senza deposito:

Nessuna Promo

Con deposito:

20€ subito e un bonus del 300% fino a €1.091

4.5 Visita il Sito Recensione 2

Senza deposito:

Nessuna Promo

Con deposito:

Bonus del 300% fino ad un massimo di €1200

4.0 Visita il Sito Recensione 3

Senza deposito:
100€ + 100 Free Spin

Con deposito:
Bonus del 300% fino a €1.500

4.5 Visita il Sito Recensione

Bilanci Negreanu 2023: tanti tornei giocati

Dopo aver chiuso il 2022 col big shot da $3.3 milioni vinti a dicembre, il 2023 non è stato all’altezza, anche per i tanti tornei giocatori dal canadese, 145, il suo dato più alto, almeno 40 in più di ogni altro anno, considerando che già nel 2022 aveva giocato molto arrivando a 107 tornei giocati. Ecco i tornei giocati nell’ultimo decennio da Negreanu (saltando ovviamente il 2020, anno della pandemia, col poker live ai box):

2013: 66
2014: 56
2015: 49
2016: 49
2017: 71
2018: 60
2019: 86
2021: 97
2022: 107
2023: 145

Queste le parole dello stesso Negreanu su questo aspetto: “Ho fatto un paio di side bets neanche troppo importanti sul PokerGo Tour con Alex Foxen e Cary Katz, che però a metà anno si è ritirato dalla bet. Alla fine ho perso pochi spiccioli con Alex Foxen ma di solito al termine delle WSOP prendo sei settimane di pausa, invece quest’anno c’erano tutti gli eventi PGT uno dopo l’altro”.

Anche i grandi piangono, parafrasando la frase anche i ricchi piangono (che va calzerebbe a pennello anche in questo caso per il canadese). Pure Negreanu si appella alla sfortuna: “Ho fatto diverse deep-run in tornei low buy-in con field oceanici, ma nei tornei che contano davvero per i bilanci, ovvero gli high roller da 25k-50k-100k-250k di iscrizione, le cose sono andate davvero male. Ho perso tutti gli all-in chiave”.

I progetti per il 2024 di Kid Poker

Negreanu sembra aver capito i problemi di questo 2023, effettivamente troppi tornei giocati, anche forzatamente, quando non era dell’umore giusto. Per il 2024 il piano è giocare meno tornei ma di maggior qualità, pianificando anche meglio le WSOP dove quest’anno ha giocato davvero tanto (avevamo parlato delle schedule pazzesche preparate da Daniel alle ultime World Series of Poker con 88 tornei su 115).

“Tutto è troppo legato al volume, al numero di cash, quindi è una questione di quantità piuttosto che di qualità e sarà una svolta nel 2024. Ci concentreremo sulla qualità piuttosto che sulla quantità. Il numero di eventi a cui parteciperò diminuirà”.

Qui trovate il lungo video completo dove Negreanu spiega punto per punto il riassunto del suo 2023.