f29ddcbd38

WSOPE 2021: aggrappati a Fausto Tantillo nel main event

WSOPE 2021: aggrappati a Fausto Tantillo nel main event 07 Dicembre 2021 Matteo Felli

Crollo azzurro nel day 3 del €10.350 main event alle WSOPE 2021.

15 gli azzurri in gioco nella terza giornata, con 10 di essi che raggiungono la zona premi, ma alla fine dei giochi solo Fausto Tantillo mette in tasca il pass per il day 4. Un risultato che sicuramente non ci aspettavamo e che complica i piani italiani sulla strada che conduce al bracciale più ambito.

In 32 proseguono l’avventura con Dimitar Yosifov che comanda la truppa nel count. L’amarezza dei nostri giocatori aumenta, con l’eliminazione in pena bolla di Enrico Campanile. Giornata veramente stregata per i colori azzurri.

Vediamo cosa è successo alle WSOPE 2021

Il tracollo azzurro

Per il €10.350 main event in 153 sono tornati alle WSOPE 2021. Un lunghissimo day 3 attende i giocatori, con il passaggio dallo scoppio della bolla posto a 104 left. Cinque italiani mollano la presa prima della zona premi e come detto, l’eliminazione più amara concerne Enrico Campanile diventa il bubble man. Con A-8 pusha e trova 4-4 in mano al rivale. Set al flop per quest’ultimo e la bolla del main event parla italiano.

Raggiunti i premi si avviano alle casse fra i nostri giocatori Demetrio Caminita e Simone Lombardo, rispettivamente in 103 e 102 esima piazza. Sono imitati da Leonardo Mancuso (88°), Simone Andrian (82°), Dario Quattrucci (72°) e Mario Colavita (54°). Non c’è day 4 nemmeno per Andrea Ricci, il quale dopo aver shippato il ring alle WSOPC a settembre al King’s, manca il double. Per lui la corsa si esaurisce al 41° posto.

Fuori dai giochi anche Davide Suriano (38°) e Alessio la Francesca (36°). Insomma un tracollo totale, reso meno amaro dalle ricompense incassate dai nostri giocatori.

Tantillo ultimo baluardo

Le speranze italiane vertono nel main event WSOPE 2021 su Fausto Tantillo: è l’unico italiano a mettere in tasca il pass per la quarta giornata, con 2.670.000 gettoni e chiude a ridosso dei quartieri nobili. Per il siciliano il compito di portare il più lontano possibile la bandiera italiana, in un torneo che di colpo si è fatto difficilissimo per gli azzurri.

In testa al count c’è Dimitar Yosifov con 5.5 milioni e sulle tracce del bulgaro troviamo Alexander Tkatschew con poco meno di 5 milioni, mentre sul gradino più basso del podio virtuale troviamo Guillaume Diaz. Il francese mette nella busta 4.905.000 unità.

La top 10

Dimitar Yosifov BUL 5,880,000

Alexander Tkatschew GER 4,925,000

Guillaume Diaz FRA 4,905,000

Ioannis Chaitas GRE 4,560,000

Arthur Conan FRA 3,675,000

Daniel Petri GER 3,090,000

Boris Kuzmanovic CRO 3,085,000

Tolga Karakaya GER 3,000,000

Josef Gulas Jr CEC 2,970,000

Athanasios Kidas GRE 2,815,000