WSOP 2023 Main Event Day4: passano 7 italiani con Daniel Holzner il migliore e con un ottimo Sammartino. 13 azzurri eliminati ITM

WSOP 2023 Main Event Day4. All’Horseshoe and Paris Las Vegas procede il torneo più importante del mondo, il Main Event delle World Series of Poker dei record. In corsa 441 players e tra loro 7 azzurri. Il bolzanino Daniel Holzner è il migliore dei nostri, ma attenzione a Dario Sammartino (in foto repertorio PIW). Muhamet Perati chiamato invece alla rimonta dal basso. Mai così tanti italiani a premio (20), e continuano anche gli altri Side event, con un Zlatin Penev tra i migliori all’evento #79 NLH.

WSOP 2023 Main Event Day4: critiche sul payout

Continua l‘Event #76: $10,000 WSOP Main Event World Championship e al termine del day4 rimangono in corsa 441 giocatori per un primo premio da record da 12.1 milioni di dollari. Proprio il payout ha acceso qualche critica, con premi troppo verticali secondo alcuni. Sono 1.507 gli ITM questo main event 2023; il cash minimo è di $15.000 e la prima moneta vale la bellezza di $12.100.000 e ci sarà un heads up da far tremare i polsi visto che il secondo prende $6,500,000.

Si sono schierati contro molti giocatori, ad iniziare da Matt Berkey che ci va giù pesante dicendo che è un payout criminale. Non sono in linea con le scelte WSOP nemmeno Chris Moneymaker (“Non c’è bisogno di sfondare il muro dei 12 milioni di prima moneta proprio questa estate“) ed Isaac Haxton (“Se c’è un torneo che deve appiattire i premi, quello è il Main delle WSOP. Per gran parte del field un premio a sei cifre può cambiare la vita. Non c’è bisogno di pagare il 13% al vincitore e il 25% ai migliori quattro“).

Più dolci le dichiarazioni di Doug Polk: “L’unico problema che vedo è il pagamento estesto al 15% del field, dovrebbe essere più vicino a un 12%. Per il resto le polemiche non hanno senso. La prima moneta è ricchissima e va bene così. Niente di atroce. Il vostro scopo dovrebbe essere puntare al primo posto”. Uno dei più contenti è Chance Kornuth: “Personalmente penso che i premi del Main siano eccezionali. Perché sono tutti sconvolti?“.

WSOP 2023 Main Event Day4: la situazione degli italiani

Passiamo agli azzurri, record per gli ITM italiani ad un Main Event WSOP, saranno 20. In 13 sono stati eliminati durante il day4, mentre per 7 di loro continuerà il sogno. Tra gli eliminati al day4, l’ultimo ad arrendersi è Demetrio Caminita che chiude la sua corsa al 463° posto per $37.500 di premio.

ITM AZZURRI
463 Demetrio Caminita $37,500
646 Fabrizio Nolano $30,000
791 Giuseppe Zarbo $25,000
796 Daniele Grassi 25.000
820 Alessio Sabatini $ 25.000
1171 Domenico Gala $ 17.500
1197 Dario De Paz $17,500
1280 Alessio Dicesare $15,000
1300 Mattia Festa $15,000
1326 Matteo Ferrara $ 15.000
1397 Andrea Rocci $15,000
1420 Alberto Cigliano 15,000
1466 Vincenzo Lupoli $15,000

Daniel Holzner è il migliore tra i 7 italiani players left con 2.2 milioni in chips che valgono il 71° posto, di poco avanti su Diego Daquilio al 76° posto, poi arriva Pierpaolo Lamanna che con 1.8 milioni è al 104° posto, e che già dal day1 sta giocando un main event al vertice. I riflettori sono puntati però su Dario Sammartino che con 1.3 milioni in chips è 194° e potrà giocarsela alla grande. Chiamato invece alla rimonta Muhamet Perati che con 400K deve risalire dal 402° posto.

CHIPCOUNT AZZURRI
71 Daniel Holzner 2,255,000
76 Diego Daquilio 2,200,000
104 Pierpaolo Lamanna 1,885,000
194 Dario Sammartino 1,305,000
195 Donis Agnelli 1,300,000
226 Dario Delpiano 1,110,000
402 Perati Muhamet 400,000

WSOP Main Event 2023

WSOP 2023 Main Event Day4: Bolla, Chipcount e Top Player, comanda Ryan Tosoc

La giornata iniziava con sole 10 eliminazioni allo scoppio della bolla; ma se pensate ad uno scoppio veloce vi sbagliate visto che servono quasi 100 minuti, ovvero quasi tutto il primo livello della giornata, per arrivate ai premi, con 1.507 giocatori premiati. A 1.508 left arrivano tre eliminazioni e sono appunto 3 i giocatori che si spartiscono il cash minimo di 15.000 dollari: Jeppe Bisgaard, Yueqi Wang e Peter Nigh. C’è anche da attribuire il ticket per il $10,000 Main Event del 2024, destinato come sempre all’uomo bolla, con i 3 giocatori che si sfidano in un colpo secco che premia Bisgaard.

Molti i big eliminati al day4: Allen Kessler, Jason Mercier, Alexandra Botez, Doug Polk, Stephen Chidwick, Michael Mizrachi, James Obst e Patrik Antonius. Niente bis mondiale per Joe Cada, Jamie Gold e Scott Blumstein e sfuma anche il sogno del “triplete” mondiale di Johnny Chan. Continuano a sognare invece 2 ex campioni del mondo che puntano al bis; parliamo del trionfatore del 2005, l’australiano Joe Hachem (1.485.000), e di Chris Moneymaker (435.000) che con la vittoria del 2002 cambiò il poker mondiale, anche se un brutto colpo lo ha fatto scendere parecchio, a differenza di Hachem che ha uno stack di tutto rispetto che gli permetterà di battersi bene anche al day5.

Sono molti altri i giocatori noti che ritroveremo ancora in piena corsa domani e tra loro citiamo: John Racener (3.710.000), Chance Kornuth (3.200.000), Maurice Hawkins (1.775.000), Tony Dunst (1.515.000), Bill Klein (1.250.000), Davidi Kitai (1.200.000), Faraz Jaka (1.085.000) e Jason Somerville (735.000).

Ryan Tosoc e Mitchell Halverson si sono giocati la chipleading fino all’ultimo, entrambi con 5.1 milioni in chips, ma Tosoc (che vanta già un braccialetto WSOP in carriera) ha qualche spicciolo in più e chiude davanti al connazionale americano Halverson. Al 3° posto troviamo l’indiano Aditya Systla poi c’è il britannico Scott Berko che riprenderà dal 4° posto.

TOP-10 CHIPCOUNT MAIN EVENT DAY4
1 Ryan Tosoc CHICAGO, IL, US 5,120,000
2 Mitchell Halverson West Linn, OR, US 5,100,000
3 Aditya Systla IN 5,075,000
4 Scott Berko Rickmansworth, , GB 4,700,000
5 Bradley Moskowitz Bellmore, NY, US 4,145,000
6 Juan Maceiras Lapido La Coruna, ES 3,985,000
7 Jonathan Cohen (SD) SAN DIEGO, CA, US 3,815,000
8 Gabi Livshitz Ashdod, , IL 3,800,000
9 John Racener Tampa, FL, US 3,710,000
10 Quan Zhou CN 3,705,000

Event #77: $777 Lucky 7’s: Antonio Buonanno il migliore degli azzurri

Va in archivio il day2 del Event #77: $777 Lucky 7’s No-Limit Hold’em. Due azzurri a premio, il migliore è Antonio Buonanno che chiude in 236° posizione per $2,920, lo stesso premio finito nelle tasche di Valerio Mascolo che era uscito poco prima in 268° posizione. Rimangono in corsa 5 giocatori per braccialetto e prima moneta da $777,777. Domina il chipcount Anthony Scarborough con 140 milioni in gettoni, il doppio rispetto a Julien Montois, francese che occupa il 2° posto.

CHIPCOUNT EVENTO #77 LUCKY 7
1-Anthony Scarborough 140,000,000
2-Julien Montois 70,700,000
3-Shawn Daniels 47,400,000
4-Istvan Briski 32,400,000
5-Charles La Boissonniere 13,400,000

Comparatore Poker 1

Senza deposito:

Nessuna Promo

Con deposito:

20€ subito e un bonus del 300% fino a €1.091

4.8 Visita il Sito Recensione 2

Bonus Benvenuto: Vip Rewards

Aggiornamento istantaneo del Livello VIP. Potrai utilizzare il Convertitore bullibet poker per trasformare i tuoi Punti in Bonus Cash.

4.8 Vai al Sito Recensione

Bonus Benvenuto: Vip Rewards

Aggiornamento istantaneo del Livello VIP. Potrai utilizzare il Convertitore bullibet poker per trasformare i tuoi Punti in Bonus Cash.

3

Senza deposito:

Nessuna Promo

Con deposito:

Bonus del 400% fino ad un massimo di €1200

4.5 Visita il Sito Recensione

Event #79: $2,500 No-Limit Hold’em: 6 italiani passano al day2

Al Event #79: $2,500 No-Limit Hold’em abbiamo 2,068 iscritti per un Prize pool da $4,601,300. Al termine della prima giornata abbiamo 310 players left in corsa per una prima moneta da $682,436. Il chipleader è un giocatore molto noto, l’Americano Seth Davies, che si lascia alle spalle lo spagnolo Ramon Fernandez e il britannico, già vincitore di un braccialetto, Alex Lindop.

Ben nutrita la truppa azzurra che porta 6 italiani al day2, e sei giocatori importanti. Il migliore è Zlatin Penev che riprenderà dal 20° posto, noto online col nickname Bulgaro98, e vincitore del IPO San Remo qualche settimana fa. Bene anche Gianluca Speranza che riprenderà dal 72° posto, seguono Silvio Crisari, Eugenio Peralta, Michele Guerrini e poi Marco Bognanni che dovrà rimontare dal 265° posto con 73K chips. Insomma, parliamo di giocatori importanti ed esperti che potranno continuare bene in questo torneo.

TOP-10 CHIPCOUNT EVENTO #79 NLH
1 Seth Davies US 1,113,000
2 Ramon Fernandez ES 1,025,000
3 Alex Lindop GB 858,000
4 Valentyn Shabelnyk UA 776,000
5 Daniel Rudd GB 774,000
6 Diego Vazsorgatto BR 757,000
7 Galen Hall US 743,000
8 Alex Greenblatt US 739,000
9 Elias Fisz NR 690,000
10 Ignas Jasinevicius LT 682,000

CHIPCOUNT AZZURRO
20 Zlatin Penev IT 548,000
72 Gianluca Speranza IT 321,000
145 Silvio Crisari IT 187,000
155 Eugenio Peralta IT 173,000
165 Michele Guerrini IT 165,000
265 Marco Bognanni IT 73,000

Event #80: $25,000 H.O.R.S.E. High Roller: niente da fare per Il Pirata

All’Event #80: $25,000 H.O.R.S.E. High Roller hanno partecipato in 98 giocatori, tra loro anche Max Pescatori che però non riesce a passare il taglio del day1. Passano in 56 giocatori in questo torneo molto tecnico, comandato al momento da Josh Arieh (5 braccialetti WSOP) sul giapponese Motoyoshi Okamura (1 braccialetto WSOP), ma attenzione anche a Nacho Barbero al 4° posto, e a tanti altri big visto che parliamo di un torneo dal Field ristretto, ma che ha richiamato grandi campioni.

TOP-10 CHIPCOUNT EVENTO #80 HORSE
1 Josh Arieh United States 621,500
2 Motoyoshi Okamura Japan 565,000
3 Yehuda Buchalter United States 511,000
4 Nacho Barbero Argentina 504,000
5 Hal Rotholz United States 478,000
6 Matt Glantz United States 463,000
7 Andres Korn United States 461,000
8 Max Hoffman United States 451,000
9 Michael Noori United States 445,000
10 Michael Moncek United States 415,000