WSOP 2023 Main Event Day8: abbiamo un italiano al tavolo finale, Daniel Holzner!

WSOP 2023 Main Event Day8. Daniel Holzner (foto by Pokernews, Hayley Hochstetler) riesce nell’impresa e diventa il 4° italiano di sempre ad arrivare al Final Table del Main Event alle World Series of Poker. Ha già almeno $900.000 in tasca e gioca per una prima moneta da $12.1 milioni!

WSOP 2023 Main Event Day8: Daniel Holzner da favola

Fino a queste WSOP Daniel Holzner aveva vinto in tutto circa $25.000, con un best cash live di soli $5,944 come dicevamo nel report di ieri, ma oggi ha almeno $900.000 di premio in tasca e diventa il 4° italiano a raggiungere il Final Table del Event #76: $10,000 WSOP Main Event World Championship dopo Filippo Candio, Federico Butteroni e Dario Sammartino.

Oggi ci sarà una giornata di pausa al Main, si tornerà a giocare nella notte di domenica quando da 9 i players left scenderanno a 4. Non sarà facile per l’altoatesino che con 31,900,000 chips riprenderà con 27 bui dal penultimo posto (solo l’esperto Toby Lewis ha meno di lui), ma Daniel in questo torneo (che sembra gli sia stato regalato per il compleanno!) ci ha già dimostrato di non aver mai mollato e abbiamo visto mani molto ben giocate anche ieri, tra hero call e gestioni corrette nei pot che contavano, quindi la speranza di un campione del mondo azzurro ancora non svanisce.

WSOP 2023 Main Event Day8: chipcount, comanda Adam Walton

Al comando del chipcount troviamo Adam Walton che stacca nettamente tutti con 143 milioni, mentre al 2° posto c’è Steven Jones con 90 milioni. Dalla terza posizione proverà a recuperare il Daniel Weinman, che assieme al tedesco Jan-Peter Jachtmann, dietro di lui al 4° posto, è l’unico a possedere già un braccialetto WSOP.

E’ calato invece lo spagnolo Juan Maceiras che iniziava il day8 da chipleader, ma che si assesta sui 68 milioni buoni per il 5° posto. Completano il quadro l’ucraino Ruslan Prydryk, il britannico Dean Hutchison e come già detto il nostro Daniel Holzner con un altro inglese, Toby Lewis, a chiudere, rimanendo anche probabilmente il giocatore più noto ancora in corsa, specialmente dopo l’uscita al 11° posto di Alec Torelli che porta comunque a casa $700.000 di premio.

CHIPCOUNT FINAL TABLE MAIN EVENT
Adam Walton 143,800,000
Steven Jones 90,300,000
Daniel Weinman 81,700,000
Jan-Peter Jachtmann 74,600,000
Juan Maceiras 68,000,000
Ruslan Prydryk 50,700,000
Dean Hutchison 41,700,000
Daniel Holzner 31,900,000
Toby Lewis 19,800,000

PAYOUT
1 $12,100,000
2 $6,500,000
3 $4,000,000
4 $3,000,000
5 $2,400,000
6 $1,850,000
7 $1,425,000
8 $1,125,000
9 $900,000

Comparatore Poker 1

Senza deposito:

Nessuna Promo

Con deposito:

20€ subito e un bonus del 300% fino a €1.091

4.8 Visita il Sito Recensione 2

Bonus Benvenuto: Vip Rewards

Aggiornamento istantaneo del Livello VIP. Potrai utilizzare il Convertitore bullibet poker per trasformare i tuoi Punti in Bonus Cash.

4.8 Vai al Sito Recensione

Bonus Benvenuto: Vip Rewards

Aggiornamento istantaneo del Livello VIP. Potrai utilizzare il Convertitore bullibet poker per trasformare i tuoi Punti in Bonus Cash.

3

Senza deposito:

Nessuna Promo

Con deposito:

Bonus del 400% fino ad un massimo di €1200

4.5 Visita il Sito Recensione

Event #81: $600 Ultra Stack

Si è concluso l’Event #81: $600 Ultra Stack vinto da Joseph Roh che ha messo in fila un Field da 7,207 giocatori, vincendo il suo primo braccialetto in carriera e una prima moneta da $401,250.

FINALE EVENTO #81 ULTRA STACK
1st Joseph Roh United States $401,250
2nd Denny Lee United States $250,120
3rd John Fagg United States $184,720
4th Peyton Ethridge United States $139,360
5th William Fisher United States $105,890
6th Logan Moon United States $81,030
7th Min Sung Lee South Korea $62,450
8th Lucas Tae United States $48,480
9th Schuyler Thornton United States $37,910

Event #82: $3,000 Pot-Limit Omaha (6-Handed)

Ci sono voluti 4 giorni per determinare il vincitore dell’Event #82: $3,000 Pot-Limit Omaha (6-Handed) che è stato Matthew Parry, un altro che vince il suo primo braccialetto WSOP in questa edizione, e una prima moneta da $480,122. Si ferma al 2° posto Dustin Goldklang, niente da fare per Ian Matakis che completa il podio e non riesce a vincere il suo secondo braccialetto.

FINALE EVENTO #82 PLO
1 Matthew Parry United States $480,122
2 Dustin Goldklang United States $296,746
3 Ian Matakis United States $205,696
4 Cuba Levenberry United States $144,890
5 Lawrence Wayne United States $103,738

Event #84: $50,000 High Roller

Primo braccialetto anche per Alex Kulev, ma qui parliamo di un giocatore molto noto, soprattutto online dove ha vincite milionarie nei più ricchi high roller. Questa volta il bulgaro vince live, e vince forte all’Event #84: $50,000 High Roller a cui aveva partecipato in late registration, iniziando con soli 15 bui, ma capace di sbaragliare lo stesso una concorrenza agguerrita di pro, portando a casa anche la prima moneta da $2,087,073.

Domina l’est Europa visto he come runner up arriva l’ungherese Gergely Kulcsar, prima dell’americano Jake Schindler a completare il podio davanti ai tedeschi Daniel Smiljkovic e Koray Aldemir, e all’olandese Johannes Straver.

FINALE EVENTO #83 HIGH ROLLER
1 Alex Kulev (Bulgaria) $2,087,073
2 Gergely Kulcsar (Ungheria) $1,289,909
3 Jake Schindler (USA) $957,491
4 Daniel Smiljkovic (Germania) $713,413
5 Koray Aldemir (Germania) $533,561
6 Johannes Straver (Olanda) $400,562

Event #85: $1,500 Shootout

Rimangono 10 giocatori in corsa per l’Event #85: $1,500 Shootout, e che giocatori! Al comando del chipcount c’è il 5 volte campione WSOP, Adam Friedman, ma troviamo in corsa anche un nome molto noto che non è mai riuscito a mettere le mani su un braccialetto, Faraz Jaka. Ci sono anche un paio di brasiliani, Allan Mello e soprattutto Yuri Dzivielevski che cerca il 3° braccialetto in carriera.

Event #86: $1,979 Poker Hall of Fame Bounty

Al termine del day2 del Event #86: $1,979 Poker Hall of Fame Bounty, rimangono 9 players left per una prima moneta da $402,054. Niente da fare per Phil Hellmuth, tra gli ultimi eliminati di giornata, 19° per $13,628 di premio. Al tavolo finale ritroveremo invece un ex campione del mondo, lo svedese Martin Jacobson, anche se il chipleader è nettamente Diego Ventura.

CHIPCOUNT EVENTO #86 HALL OF FAME
1-Diego Ventura 13,350,000
2-Thomas Kysar 8,925,000
3-Jason James 4,675,000
4-Louie Torres 3,400,000
5-Martin Jacobson 3,275,000
6-José Nadal 2,825,000
7-Jimmy Setna 2,600,000
8-Leonid Yanovski 1,850,000
9-Francis Anderson 1,625,000

Walter Treccarichi

Event #87: $2,500 Mixed Omaha/Seven Card Stud Hi-Lo 8 or Better

Passiamo al Event #87: $2,500 Mixed Omaha/Seven Card Stud Hi-Lo 8 or Better che al termine del day2 lascia al tavolo 37 players left, con Nick Pupillo che ha già vinto un braccialetto all’inizio di queste WSOP e cerca il bis, ma dovrà guardarsi le spalle da Yuval Bronshtein, ma più indietro ci sono anche Ari Engel, Patrick Leonard, Dan Heimiller, Karina Jett, Todd Brunson, David “Bakes” Baker e Brad Ruben.

Purtroppo nessun italiano, anche se Walter Treccarichi è andato a premio chiudendo al 44° posto per 5.066 dollari. Niente da fare invece per Max Pescatori e Angelo Mancini che escono prima dello scoppio della bolla.

CHIPCOUNT EVENTO #87 PLO/STUD H/L
1 Nick Pupillo US 1,298,000
2 Yuval Bronshtein IL 1,260,000
3 Jeffrey Trudeau Jr. US 1,106,000
4 Blaz Zerjav SI 762,000
5 Peter Brownstein US 750,000
6 Christopher Chung US 743,000
7 Gary Bolden US 670,000
8 Alan Engel US 663,000
9 Patrick Leonard GB 651,000
10 Timothy Frazin US 634,000

Event #88: $1,500 The Closer

Come dice il nome l’Event #88: $1,500 The Closer dovrebbe essere l’ultimo in programma, ma in verità non è così. Il torneo ha richiamato 1,141 giocatori per il day1A e sono passati solo in 76. Tra loro l’italiano Federico Macori che ha imbustato 450K.

Al comando del chipcount troviamo Benson Tang, ma attenzione a Lisa Hamilton dal 4° posto, a Jason Wheeler e Michael Noori in top-10, e non è messo male nemmeno Chris Moorman, a differenza del mitico Sammy Farha che passa, ma tra i più corti.

TOP-10 CHIPCOUNT EVENTO #88 CLOSER
1 Benson Tang US 2,185,000
2 Alan Hamza US 1,910,000
3 Jeffrey Tanouye US 1,865,000
4 Lisa Hamilton US 1,605,000
5 Faizal Khoja US 1,580,000
6 Mohommed Khan US 1,475,000
7 Yann Perron FR 1,445,000
8 Renmei Liu CA 1,445,000
9 Jason Wheeler US 1,360,000
10 Michael Noori US 1,355,000

Event #89: $1,000 Flip & Go Presented by GGPoker

Fausto Tantillo piazza una bandierina da $2.100 con l’88° posto a questo Event #89: $1,000 Flip & Go Presented by GGPoker, torneo pinapple con 3 carte come mano di partenza, e una da scartare dopo il flop. Al comando del chipcount troviamo Pete Chen, e si gioca per una moneta da $160,490.

TOP-10 CHIPCOUNT EVENTO #89 FLIP&GO
1 Pete Chen TW 2,990,000
2 James Bullimore GB 1,840,000
3 Mason Vieth US 1,715,000
4 Jack Salter GB 1,675,000
5 Dong Meng US 1,420,000
6 Xizhe Yuan GB 1,245,000
7 Eric Wasserson US 1,200,000
8 Jesse Lonis US 1,120,000
9 John Gonzalez US 960,000
10 Brady Hinnegan CA 945,000

Event #90: $10,000 6-Handed No-Limit Hold’em Championship

E chiudiamo con l’Event #90: $10,000 6-Handed No-Limit Hold’em Championship che è anche l’ultimo Championship di questa edizione WSOP, a cui Mustapha Kanit e Dario Sammartino, assieme a tanti altri big, non potevano mancare, anche se entrambi gli azzurri di punta vengono eliminati durante il day1 che ha visto 495 iscrizioni e 185 players left al termine della giornata.

A tenere alti i colori azzurri ci pensa Demetrio Caminita che imbusta 213.000 chips, anche se nulla può contro il chipleader, l’austriaco Tobias Schwecht che ha più del doppio delle chips dell’italiano. Il torneo è ancora molto lungo e sono messi bene anche: Justin Liberto, Andre Akkari, Espen Jorstad e Jeremy Ausmus.

TOP-10 CHIPCOUNT EVENTO #9 NLH 6-MAX CHAMPIONSHIP
1 Tobias Schwecht Austria 546,000
2 Frank Lagodich United States 535,500
3 Justin Liberto United States 500,500
4 Alberto Meran Dominican Republic 475,000
5 Andrey Pateychuk Russia 462,000
6 Julian Milliard-Feral France 445,000
7 Thomas Cazayous France 435,500
8 Cliff Josephy United States 428,000
9 Jamie O’Connor United Kingdom 413,000
10 Jack Corrigan United States 364,500